beer yoga
Francesco selicato

Francesco selicato

Beer Yoga: la disciplina che unisce i benefici dello yoga al piacere della birra

Perché scegliere se praticare yoga o bersi una birra quando poi fare entrambe le cose contemporaneamente?

Non sto scherzando: esiste infatti una disciplina chiamata Beer Yoga che unisce la pratica yogica al gusto di una buona birra.

Nata oltreoceano già diversi anni fa, questa pratica si sta piano piano diffondendo in varie parti del mondo, dalla California a New York, dalla Thailandia all’Australia.

E a detta dei praticanti, il Beer Yoga riesce a unire perfettamente gli effetti benefici della birra con quelli della pratica dello Yoga.

Ma in cosa consiste esattamente questa pratica? E quali benefici psicofisici possiamo ottenere? Te lo racconto in questo nuovo articolo.

Mettiti quindi comodo, magari nella posizione del loto, sorseggia la tua birra e goditi questa lettura!

Cos’è il Beer Yoga

Il Beer Yoga è una disciplina nata negli Stati Uniti nei primi anni 2000 che si è presto diffuso in molti altri Paesi intorno al mondo e che unisce il bere birra alla pratica delle Asana tradizionali, ossia delle posizioni dello yoga.

La filosofia di base è semplice: lo yoga offre numerosi benefici psicofisici. La birra anche. Perché allora non combinare le due cose e sommare gli effetti positivi per il nostro corpo e la nostra mente?

E i beer-yogi sembrano confermare questa filosofia, affermando che unire il piacere di una birra fresca alla pratica dello yoga e della meditazione aiuta ad aumentare la propria consapevolezza e a favorire la percezione di una coscienza superiore.

Ma come si pratica Beer Yoga?

Beer Yoga si pratica esattamente come te lo immagini: un po’ di Yoga, un sorso di birra, preferibilmente artigianale. E si ricomincia daccapo.

Più che una vera lezione di Yoga è quindi un modo per stare insieme, conoscere nuove persone, distendere il corpo, liberare la mente e – ovviamente! – bere una birra in compagnia.

Tutti i benefici dello yoga uniti al piacere di una birra

Ma quali sono i benefici di questa disciplina? Ecco cosa dicono i praticanti di Beer Yoga.

  • Calma la mente. La pratica dello Yoga e qualche sorso di birra aiuta infatti a sentirsi più leggeri e a dimenticare – anche se in modo effimero – i problemi quotidiani
  • Migliora l’equilibrio e la concentrazione
  • Distende i muscoli del corpo
  • Migliora le funzioni cognitive
  • È un allenamento piacevole che rilassa il corpo e la mente
  • Aiuta ad aprire la mente e a raggiungere un più alto livello di coscienza
  • Aumenta la consapevolezza
  • Aiuta a meditare.

Conclusioni

Nonostante sia una pratica che non è ancora condivisa in modo unanime da tutti gli Yogi, sembra che gli effetti positivi che birra e yoga portano al nostro corpo e alla nostra mente siano davvero reali.

L’importante è solo di non esagerare.

E c’è anche da dire che bere alcol durante la pratica non si allontana poi di molto dalla tradizione yogica dal momento che l’alcol viene utilizzato occasionalmente anche nei rituali più classici dello Yoga.

Quello che è certo è che il Beer Yoga sta prendendo sempre più piede nel mondo occidentale e i suoi seguaci stanno aumentando giorno dopo giorno.

Vale quindi davvero la pena di provare questa pratica, magari sorseggiando proprio una birra da meditazione.

Namastè 🙏🏻 e… alla nostra! 🍺

E mi raccomando: bevi sempre consapevolmente!

Francesco

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
Condividi su email
FRANCESCO SELICATO

FRANCESCO SELICATO

Publican per professione, amante della birra per vocazione. Di giorno scrive per il suo blog, di notte trasforma qualsiasi birra nella migliore esperienza sensoriale possibile.

Tutti gli articoli
POTREBBERO INTERESSARTI

Lascia un commento

francescoselicato.it

Il primo blog di un Publican dedicato al mondo Birra. Storie, spunti e contenuti di valore per tutti gli appassionati.

Seguimi sui Social